venerdì , dicembre 3 2021
Home / App / “Gli influencer dovranno segnalare le foto ritoccate”: la battaglia del governo norvegese

“Gli influencer dovranno segnalare le foto ritoccate”: la battaglia del governo norvegese

Negli anni l’evoluzione dei contenuti digitali, soprattutto fotografici, ha portato non distinguere più cosa fosse reale e cosa finto, con conseguenze molto pesanti per i giovani e non solo. Da troppo tempo infatti sui social network vengono pubblicate foto eccezionali, incredibili, raffiguranti i corpi di influencer di grido e di successo, dove non esiste difetto.

Ma come possiamo intuire, tale livello di perfezione è possibile soltanto con “aiutini” telematici, ovvero programmi di fotoritocco che rendono ogni curva, ogni volume e ogni singola parte del corpo semplicemente perfette. Contro tale pratica si è scagliato il governo norvegese che ha imposto una stretta pesante per vari ordini di ragioni.



Quando dovrà essere segnalato

Il governo norvegese ha quindi stabilito che ogni foto che gli influencer pubblicheranno sui social network, in cui utilizzeranno dei ritocchi ai fini estetici, dovranno essere segnalate. Lo strumento di segnalazione previsto dalle autorità norvegesi consiste in una etichetta che andrà a segnalare all’utente che il seguente contenuto fotografico ha subito dei ritocchi e pertanto non corrisponde a realtà.

Per motivi di opportunità però l’obbligo è previsto soltanto per le foto degli influencer o degli inserzionisti che abbiano la natura di contenuto sponsorizzato e non sui contenuti organici (ovvero per cui non si paga il social network per la diffusione). Non sono ancora chiari i tipi di ritocchi per i quali scatterà questa misura ma si tratta di una decisione storica, essendo la prima in tal senso.

Mentre aspettiamo di capire se altri paesi seguiranno l’esempio della Norvegia, analizziamo di più nel dettaglio i motivi della normativa dell’autorità nordiche.

I motivi della scelta

Le parole del Ministro norvegese dei bambini e della famiglia non lasciano adito a interpretazioni e spiegano i motivi della normativa anti fotoritocco. In breve con questa scelta la Norvegia vuole evitare che ci sia un’insoddisfazione di massa data dal confronto tra le foto irrealistiche degli influencers e i propri corpi.

Vari studi scientifici hanno infatti rivelato come sia importante che sui social network non si creino confronti tra contenuti fotografici e video inerenti il proprio corpo con quelli di persone famose o interne al proprio feed. E’ lo stesso principio che sta alla base della scelta di Instagram di eliminare la visualizzazione dei likes sotto i contenuti della propria piattaforma.

Prendere a modello dei corpi che non esistono in realtà ci rende insoddisfatti dei nostri corpi e, di conseguenza, di noi stessi e genera gravi problemi psicologici soprattutto nelle donne più giovani sovrastate da miti irraggiungibili. Ecco perché, nella cultura della perfezione artificiale, la scelta del governo norvegese ci pare come un atto di civiltà a tutela della salute e dell’equilibrio mentale di ognuno di noi.



E se non si può evitare proprio il fotoritocco, almeno che lo si segnali a chiare lettere!

About Gianluca

Check Also

la nuova funzione di Instagram per attività locali

Instagram e attività locali: ecco il nuovo strumento “ricerca su mappa”

Il nuovo tool di Instagram: “Ricerca su mappa” Ci risiamo! Il geniale team di Instagram …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *