venerdì , dicembre 3 2021
Home / Energia / Auto elettriche: autonomia e ricarica
macchina elettrica

Auto elettriche: autonomia e ricarica

Una delle tematiche più importanti legate alla mobilità elettrica è l’autonomia. Questi veicoli non utilizzano combustibile fossile, come benzina o diesel, e si muovono solo grazie all’elettricità. Si tratta di un vero e proprio cambio di paradigma per quanto riguarda il panorama automobilistico.

Qual è oggi la reale autonomia delle auto elettriche? In che modo possiamo ricaricarle in casa e fuori? Tutte le informazioni in questo articolo.



 

Dagli smartphone alle auto

 

I veicoli elettrici sono mossi da elettricità accumulata nelle batterie agli ioni di litio. La tecnologia di queste batterie si è evoluta negli ultimi decenni grazie al mondo dell’informatica. Sono utilizzate nei computer, negli smartphone e nei tablet, dispositivi che hanno bisogno di tanta autonomia a fronte di una progressiva miniaturizzazione.

Questo vantaggio si è rivelato importante anche nelle auto elettriche, permettendo di accumulare molta energia in piccoli spazi.

Uno dei pregi delle batterie agli ioni di litio è l’assenza di effetto memoria. Le batterie sono molto longeve, e nel tempo non perdono la propria efficienza.

 



Autonomia da prime della classe

 

Le automobili di questo segmento vantano oggi una autonomia di tutto rispetto. Dimenticate il pregiudizio sulla scarsa autonomia dei veicoli elettrici. Oggi lo standard ruota intorno ai 300 km con una sola ricarica, con le auto più performanti che riescono a raggiungere anche i 500 km.

Ciò significa che possiamo utilizzare questi mezzi anche per i nostri viaggi più lunghi. Una simile autonomia è un vantaggio anche nella vita di tutti i giorni, permettendoci di caricare la nostra vettura poche volte al mese.

 

Come ricaricare

 

La ricarica delle auto dotate di mobilità elettrica può essere effettuata in molti modi, sia a casa che sulla strada. La procedura di ricarica non è difficile. Possono cambiare le tempistiche, con la ricarica casalinga che risulta più lenta rispetto a quella su strada.

 

Ricarica casalinga

 

La ricarica casalinga è piuttosto semplice. Con l’acquisto dell’auto ci viene fornito un cavo dedicato, da collegare alla comune presa elettrica. La ricarica può durare diverse ore, perché la normale presa elettrica presente nel nostro box non riesce a gestire troppa energia. Per questo molti scelgono di ricaricare la propria auto di notte, così da averla pronta al mattino.

In alternativa si può installare uno strumento chiamato Wallbox. Questo sistema permette di gestire più energia, favorendo una carica più veloce, in maniera simile alle colonnine stradali.

La Wallbox può essere installata anche negli spazi condominiali. Non esistono normative che ostacolino questo intervento. Attenetevi ai regolamenti condominiali per richiedere questo prezioso accessorio.

 

Ricarica su strada

 

Sulla strada sono presenti delle postazioni dedicate, riconoscibili dalle celebri colonnine. La diffusione della mobilità elettrica sta cambiando il paesaggio delle nostre strade, con queste nuove strutture.

Le colonnine di ricarica permettono una carica molto veloce, raggiungendo una buona percentuale in pochi minuti. Sono realizzate per gestire molta energia elettrica e il risultato è ottimo.

La loro presenza si sta facendo capillare anche in Italia. Molti comuni si stanno adattando, promuovendo l’installazione di queste strutture. Non mancano progetti con cui varie aziende collaborano per aumentare il numero di postazioni sulle nostre strade.

Sono disponibili in rete molte applicazioni dedicate alla ricerca di queste postazioni. Possiamo utilizzarle per programmare le soste di ricarica durante i nostri viaggi, o per scoprire la presenza di colonnine quando ci troviamo in nuove città.

About Gianluca

Check Also

studi scientifici sul CBD

CBD: gli studi scientifici che raccontano i benefici offerti

È l’alternativa naturale sulla bocca di tutti: l’olio di CBD. Dai medici ai dietologi, dai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *