venerdì , agosto 17 2018
Home / Telefonia / Smartphone: conviene davvero acquistare un cinese
huawei p8

Smartphone: conviene davvero acquistare un cinese

Sono ormai vari mesi da quando gli smartphone prodotti in Cina sono approdati in Italia e nel resto d’Europa. Stiamo parlando di vari marchi, ognuno dei quali offre collezioni diverse, non solo per i modelli che li compongono, ma anche per lo stile e il mercato di riferimento. Ci sono infatti alcune marche che propongono modelli che si possono tranquillamente assimilare ai migliori top di gamma del momento, dei marchi più noti. Mentre alcune aziende preferiscono rivolgersi alle fasce di mercato medie o basse, per raggiungere un più elevato numero di acquirenti. Da quanto possiamo leggere in rete, per quanto riguarda recensioni e opinioni dei clienti, l’offerta vale veramente la pena, con le dovute cautele e verificando di non stare per acquistare la classica fregatura.

Le marche migliori

Se inizialmente la maggior parte degli smartphone cinesi presenti sul mercato erano prodotti di fascia bassa, venduti a cifre irrisorie, negli ultimi tempi i marchi che cercano di proporre qualche piccolo gioiellino stanno costantemente aumentando. Inizialmente OnePlus ha cominciato subito con un singolo prodotto, subito posizionatosi tra i migliori smartphone disponibili sul mercato. Anche Xiaomi e Huawei oggi propongono telefoni di fascia medio alta, a prezzi che superano di poco i 500 euro. Stiamo quindi parlando di smartphone di alta qualità, accessibili a un ampio pubblico, grazie a prezzi veramente interessanti. Per ottenere uno dei telefoni top di gamma delle marche più note se ne devono spendere quasi il doppio, o anche poco di più. Per avere comunque tra le mani prodotti del tutto simili a quelli offerti dalle migliori marche cinesi.



Perché il dispositivo cinese costa meno

Le motivazioni per un costo così basso sono varie, alcune si applicano a tutti i modelli di telefono disponibile, altre invece riguardano solo i pezzi a costo veramente basso. Per quanto riguarda i telefoni top di gamma, quelli che si mantengono su prezzi superiori ai 500 euro, stiamo parlando di hardware di alta qualità e di materie prime eccellenti. Il costo inferiore è dovuto essenzialmente al fatto che la manodopera cinese costa molto meno rispetto a quella di altri Stati, anche se il confronto si fa nella stessa Asia. Le altre marche spesso vendono dispositivi prodotti in Corea, una Nazione completamente diversa dalla Cina. Inoltre si deve considerare che questi prodotti devono essere venduti anche in Cina, dove l’economia e il reddito pro capite è decisamente diverso da quello europeo. Per quanto probabilmente si tratta di prodotti destinati solo all’élite, se avessero prezzi più alti probabilmente troverebbero un pubblico di vendita decisamente inferiore.

Ulteriori motivazioni

Quando si tratta poi dei prezzi di modelli di fascia media o bassa, la questione si complica ulteriormente. Alcuni modelli infatti propongono hardware leggermente obsoleto, il cui costo è decisamente basso. Lo stesso avviene anche per le altre marche, che infatti propongono i modelli di 1 o 2 anni fa a prezzi di molto inferiori rispetto a quelli dell’anno del lancio. Ci sono poi i telefoni che costano veramente poco, in questo caso conviene fare una seria valutazione delle dotazioni, sia software, sia hardware.

About Lisetta

Check Also

Meizu MX5 recensione

Meizu MX5 è uno smartphone commercializzato nel secondo semestre del 2015 dall’azienda cinese con sede …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *